Come allenare la memoria e migliorarla

Le nostre capacità mnemoniche spesso risentono dello stress, della stagione, del periodo di vita. Per alcuni però avere una buona memoria è necessario, come ad esempio per gli studenti. Come si può fare quindi per mantenere la mente attiva e allenata?

Rispettate i vostri ritmi

La cosa più importante quando dovete affrontare lo studio, oppure un’attività che richiede concentrazione, è di rispettare i vostri ritmi naturali. Non chiedete al vostro corpo, e alla vostra mente, più di quanto possa darvi. Per ogni ora di studio, ad esempio, devono seguire dieci minuti di riposo. Il corpo e la mente non funzionano al meglio quando sono stanchi, è necessario perciò lasciarli anche riposare. Il momento ideale per studiare è infatti il mattino, dopo 8 ore di sonno infatti il nostro organismo è completamente ricaricato, di conseguenza anche la mente sarà pronta per concentrarsi e avrete più possibilità di ricordare ciò che studiate.

É importante anche non studiare dopo mangiato, perché in quel momento gran parte del sangue deve affluire all’apparato digestivo, e ciò tende a creare sonnolenza, che non è un’ottima alleata degli studenti.

Rimedi naturali per favorire memoria e concentrazione

Amici della mente e della memoria sono gli oli essenziali, infatti il profumo da loro sprigionato può facilitare la concentrazione e diminuire la stanchezza.

In un diffusore di aromi o in un brucia-essenze dovrete versare 5 gocce di olio essenziale di limone, 3 gocce di olio essenziale di menta piperita e 4 gocce di olio essenziale di rosmarino. Utilizzate questo metodo quando volete avere la mente libera da pensieri esterni. Altri validi aiutanti per mantenere la lucidità mentale e la concentrazione sono i fitoterapici.

Ad esempio, dei Fiori australiani è molto utilizzato Bush Fuchsia, che migliora il contatto con l’intuizione e l’equilibrio tra il logico/razionale e l’intuitivo/creativo della personalità. Isopogon invece favorisce l’apprendimento, mentre Jacaranda dona lucidità mentale e concentrazione. Paw Paw aiuta la velocità di pensiero e la capacità di memorizzazione. Sundew invece è ottimo per i soggetti che tendono a distrarsi facilmente.

Potete utilizzare anche i Fiori di Bach. Tra i più adatti per questo scopo vi sono: Chestnut Bud, Clematis, Hornbeam, Elm, Larch, Gentian, Mimulus. Ognuno di essi ha diversi utilizzi specifici, ma miscelati insieme possono aiutare a concentrarsi, avere sicurezza in se stessi, avere ottime capacità mnemoniche e ad avere costanza. Vi è poi un fiore Himalayano importante: Clarity, che mantiene la mente pulita dai cattivi pensieri e aiuta a visualizzare meglio gli obiettivi.

Paura degli esami

Quando il terrore si impossessa di voi, e vi impedisce di sostenere i vostri esami scolastici in modo rilassato può essere di aiuto un gemma-derivato.

  • Betulla verrucosa Mg1Dh , 50 gocce una volta o due al giorno un quarto d’ora prima dei pasti, serve per fissare meglio le nozioni apprese durante lo studio. Questo gemma-derivato è da assumere per almeno un mese prima degli esami.
  • Argentum Nitricum 15ch, 3 granuli per 3 volte al giorno nei 3 giorni precedenti, combatte l’ansia anticipatoria.
  • Gelsemium 15ch, 3 granuli anche ogni mezz’ora, e olio essenziale di Lavanda versato su un fazzoletto da annusare per rilassarsi, nel giorno dell’esame.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *