Come diventare maestra d’asilo

Lavorare con i bambini può essere una grande gioia se hai attitudine per questo lavoro ma è anche fortemente impegnativo, occorre tanta pazienza e preparazione perché da come ti comporti, dall’educazione che dai loro dipende anche il loro sviluppo intellettuale e psicologico. Le maestre d’asilo si occupano dei bambini tra i 3 e i 5 anni accompagnandoli nella loro crescita fino all’età scolare. Si tratta, quindi, di un lavoro che non presuppone tanto la capacità di insegnare specifiche materie, questo è poi nella scuola elementare ma in questa età si impostano i comportamenti corretti, il rispetto di regole di base, e si inizia a creare le fondamenta per l’insegnamento alle elementari. La delicatezza del compito della maestra d’asilo sta nel comprendere ciascun bambino nella sua singolarità e agevolare la socializzazione, la comunicazione, la crescita in generale. Vediamo ora come diventare maestra d’asilo.

Il percorso formativo

Quante maestre d’asilo ci sono ancora, che hanno iniziato a lavorare con i bambini dopo aver acquisito il diploma magistrale, al termine del percorso di studi previsto da quelli che erano gli Istituti Superiori ad indirizzo magistrale. Oggi le leggi sono cambiate e questo non basta più, non esistono nemmeno più tali istituti come erano allora denominati: oggi per fare la maestra d’asilo è necessaria la laurea in Scienze della Formazione Primaria, ossia è necessario aver frequentato una scuola superiore, magari un liceo di scienze sociali, il classico o al limite il linguistico e, dopo il diploma, aver frequentato l’Università e acquisito tale laurea, un corso della durata di 5 anni che abilita non solo al mestiere di maestra d’asilo ma anche elementare. Esiste un’alternativa: ci sono dei corsi semestrali o annuali da frequentare post diploma, con l’assistenza di maestre di ruolo, che prevede il rilascio di un attestato idoneo a fare la maestra d’asilo ma soltanto in ambito privato.

Se scegli la via più lunga, nonché la migliore perché abilita anche a scuole pubbliche e, come detto, all’insegnamento alla scuola primaria, al termine del corso di laurea vi è l’obbligo di partecipare ad un tirocinio per acquisire la necessaria pratica per iniziare a lavorare. La facoltà di Scienze della Formazione Primaria è una facoltà a numero chiuso, quindi non vi è il libero accesso ma solo un certo numero di aspiranti potrà essere ammesso al corso e i candidati verranno selezionati attraverso un test di ingresso, come accade a Medicina e in diverse altre facoltà, in cui si dovranno superare dei test puntati soprattutto su fisica, chimica, matematica, pedagogia. Potrà forse sembrarti troppo severo come percorso formativo per fare la maestra d’asilo ma non lo è affatto considerando che dalle capacità e dalla formazione della maestra dipende il corretto e sano sviluppo psico fisico dei bambini, l’impostazione del loro lungo percorso di formazione e di vita, quindi quello che attende una maestra d’asilo è un lavoro difficile, impegnativo, faticoso e anche notevolmente stressante, non è facile passare la giornata con bambini urlanti e con mille diverse esigenze cui fare fronte.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *