Come si scrive una lettera motivazionale

Molto probabilmente se stai leggendo queste righe sei giovane, forse sei alla tua prima esperienza di ricerca di lavoro e forse possiamo darti qualche buon consiglio su questo. Ebbene, prima di descrivere come si scrive una lettera motivazionale occorre capire di che cosa stiamo parlando, risultando evidente che molti non sanno certamente che cosa è e non usano predisporla nella ricerca di lavoro. Parliamo di una lettera di presentazione personale che deve essere allegata al curriculum che presenti per porre la tua candidatura ad un lavoro. Spesso l’azienda che riceve il curriculum Vitae non lo considera nemmeno se non accompagnato da una lettera di presentazione.  Da questo puoi comprendere qual è l’importanza di questa. Abbiamo usato due termini diversi per la stessa cosa, lettera di presentazione e lettera motivazionale perché, di fatto, non c’è differenza tra le due se non il fatto che il secondo termine dà una maggiore specifica del senso di questa lettera di accompagnamento al curriculum.

La lettera motivazionale, come si scrive

La maggiore specificazione della lettera di presentazione attraverso il termine motivazionale si giustifica con il carattere che deve essere dato a questo scritto: In questa lettera devi mettere ben in chiaro quali sono i motivi che ti spingono a cercare lavoro proprio presso quell’azienda presso la quale ti candidi e soprattutto perché la stessa azienda dovrebbe scegliere proprio te in mezzo a tante altre candidature, quello che ritieni di poter dare come contributo lavorativo a quella azienda. Probabilmente qualche piccolo esempio può essere utile a chiarire meglio ciò che stiamo dicendo. Nell’esplicitare i motivi per cui stai presentando il tuo curriculum, devi assolutamente evitare di dare come motivazioni il bisogno di lavorare, di guadagnare, che è certamente evidente ma non motiva la tua scelta di presentarti proprio a quell’azienda. Se si tratta di un’azienda di import-export, ad esempio, e tu hai fatto il liceo linguistico, potresti mettere in luce la tua competenza sulle lingue estere, evidenziando magari quella che ritieni di conoscere meglio e il tuo interesse ad applicare queste tue attitudini e capacità presso gli uffici dell’azienda che si occupano dei contatti esteri.

Sfrutta ogni tua capacità per evidenziare l’utilità che puoi avere per l’azienda, ad esempio, se dopo il liceo linguistico hai frequentato corsi di economia e gestione aziendale, la tua assunzione può rappresentare una flessibilità, una versatilità di utilizzo delle tue capacità per l’azienda, facendoti svolgere mansioni articolate che è un interesse aziendale. In sostanza, la lettera di presentazione o motivazionale, deve dare un motivo in più all’azienda per leggere il tuo Curriculum e dare  il giusto peso e la giusta considerazione verso di te, magari convocandoti per un colloquio conoscitivo che potrebbe portarti verso l’assunzione. Scrivendo una lettera motivazionale nella tua mente devi rispondere ad una semplice domanda immaginaria dell’esaminatore della tua richiesta di assunzione: perché dovrei scegliere te invece di un’altra persona?. L’azienda si aspetta il massimo vantaggio nella scelta della persona e tu devi dare motivo all’azienda affinché possa pensare che la scelta su di te sia quella migliore.

One comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *